Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

cantadina.overblog.com

cantadina.overblog.com

VOCE NELLA NATURA, che racconta, canta e incanta, che denuncia, che osa, sperimenta e ride. Una contadina e la sua vita estrema tra lupi, volpi, galline, ghiaccio e monti. Da Genova e dintorni


SEMISERI

Pubblicato da LA CANTADINA simonaugolotti@gmail.com 3475438201 su 20 Ottobre 2015, 19:54pm

Tags: #semi, #teatro, #ogm, #storie di montagna

SEMISERI

 

PROSSIME DATE DI SEMISERI:

 

  • 21 Giovedi SETTEMBRE  SEMISERI al Circolo dei Combattenti Montegrappa GE
  • 2 Ottobre al monumento di Ghandi con il flusso del libero suono

#SEMISERI

Energia allo stato puro, spontaneità, freschezza, contenuti dritti dritti, senza filtri. Semiseri è uno spettacolo da vedere rivedere e diffondere. Simona denuncia le aberrazioni dell'agricoltura moderna, dagli OGM al biologico modaiolo fatto col lavoro nero, con lo sguardo esperto e scanzonato di chi l'esperienza da contadina l'ha fatta davvero. Non si abbandona alle digressioni smielate e bucoliche, ma difende la sostanza dei valori della tradizione contadina senza educorarne i risvolti difficili. E tra una risata e una canzone (e la voce di Simona è davvero una di quelle cose da non perdere, curata, intensa, da brivido!) fornisce informazioni e dati interessanti e utili a responsabilizzarsi e partecipare attivamente al lavoro per la liberazione del seme e per la difesa dei valori della vita contadina. Insomma uno di quegli spettacoli che non lasciano ammosciati sulla sedia ma fanno venir voglia di agire!(marta)

SECONDO TEMPO SEMISERI

SCARICA locandine A QUESTO LINK

CURRICULUM   CONTADINA 

CURRICULUM     ARTISTICO

ALTRI Spettacoli E STAGE AGRICOLI

 SIMONA UGOLOTTI    simonaugolotti@gmail.com

 CELL 3475438201  (GE)

*************************************

DICONO DI SEMISERI:

Carla Cheney02/14/2016 

Sei stata eccelsa, il pubblico coinvolto e affascinato perfino i bambini sono rimasti ad ascoltarti in silenzio, sei grande simona.

  • Marta 09/26/2015 14:02

Energia allo stato puro, spontaneità, freschezza, contenuti dritti dritti, senza filtri. Semiseri è uno spettacolo da vedere rivedere e diffondere. Simona denuncia le aberrazioni dell'agricoltura moderna, dagli OGM al biologico modaiolo fatto col lavoro nero, con lo sguardo esperto e scanzonato di chi l'esperienza da contadina l'ha fatta davvero. Non si abbandona alle digressioni smielate e bucoliche, ma difende la sostanza dei valori della tradizione contadina senza educorarne i risvolti difficili. E tra una risata e una canzone (e la voce di Simona è davvero una di quelle cose da non perdere, curata, intensa, da brivido!) fornisce informazioni e dati interessanti e utili a responsabilizzarsi e partecipare attivamente al lavoro per la liberazione del seme e per la difesa dei valori della vita contadina. Insomma uno di quegli spettacoli che non lasciano ammosciati sulla sedia ma fanno venir voglia di agire!

Claudia09/29/2015 19:27

Semiseri è uno dei miei spettacoli preferiti. Non di Simona, proprio in generale: si ride si pensa si ascolta si riflette. Semini di allegria fioriscono in contenuti duri, a volte drammatici, senza perdere la leggerezza della fiducia, della possibilità di farcela ancora.
C'è molto bisogno di spettacoli così, c'è molto bisogno di Simona. E di Pegaso, naturalmente, che da quando gliel'ho sentito cantare, non mi va via più dai pensieri :)

  • Giacomo: una bomba!

  • Elda Crivello: un modo originale di raccontare.

  • Marco Arturi Grazie a te per essere venuta a seminare umanità e consapevolezza. 

  • ClaudiaConcordo!e a regalarci una voce meravigliosa, riflessioni e semini di allegria

  • Ottavia Brunetti brava davvero non stancarti mai....

  • Claudio M. si cala su Demonte, per raggiungere il palazzo del Comune, dove si passerà tutta la serata, rincasando verso la mezzanotte. Il programma prevede prima una coinvolgente performance di una contadina cantante teatrante, Simona Ugolotti, sulla vita contadina e l’assurdità dello spietato e violento sistema sociale che domina i nostri tempi. Lo spettacolo, intitolato Semiseri, non fa mancare critiche alle Confederazioni agricole e alla Politica agricola comunitaria. 

  • Eleonora Serrati SEMISERI è uno spettacolo bio-diverso, un viaggio nel tempo da non perdere e nello spazio guadagnato a una tematica di vitale importanza, su cui ridere e pensarci bene.
    Pensieri a spaglio, aneddoti e citazioni in technicolor direttamente dal 2020. Nascono piccoli, fiorisco immensamente belli e semplici, fitti però in mezzo a grasse risate.
    Storie di vita da vivere, la seminata di Simona è un matrimonio dell’umanità!

  •  RADICI NEL CIELO Scendendo da Novi Ligure il furgone scorre verso la costa tirrenica, direzione Pedemonte Lì, in quell’angolo di mondo verde schiacciato tra i primi monti genovesi, ci aspettano Vito,           Federico, Paolo e Simona.

Simona Ugolotti, che vedete in video, è la cAntadina dalla lingua sincera e pungente. Ha radici genovesi ben piantate a Terra e la chitarra rivolta al Cielo. Il suo è il linguaggio che non si perde, che arriva al punto. Con l’esperienza di chi ha vissuto sia nei flussi cittadini che nei silenzi di montagna, Simona fa a fette con le sue parole chi ostacola – anche con la normativa – la piccola agricoltura, chi coltiva con veleni, chi trae profitto dal consumo di suolo.
Al calore tiepido del sole, con le pentole per il pranzo che ribollono in sottofondo, Simona e Vito accendono un vivo confronto sul fallimento sociale e ambientale dei metodi di produzione degli alimenti industriali. C’è da starne certi: mezzo barattolo di “quelli” non potrà mai raggiungere la qualità di un vasetto di marmellata di prugne di Simona.

Era il 30 settembre.(RADICI NEL CIELO)video sotto

PROSSIME DATE 2017 SEMISERI:

  • 21SETTEMBRE al Circolo dei Combattenti Montegrappa GE
  • 2 OTTOBRE AL PORTO ANTICO GE (dal monumento di Ghandi)

(AGENDA APPUNTAMENTI)

  •  

SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI

SEMISERI è il titolo, è la storia delle feste dello scambio del seme, di come ci siamo arrivati, è la storia della nascita delle associazioni come Il Consorzio della Quarantina e della Rete Semi Rurali,  è la denuncia di quello che sono le politiche agricole, della illusione degli incentivi statali (PAC), è anche la storia di  quei contadini che dopo essere sfuggiti dagli anni della droga e della disoccupazione hanno ritrovato reddito ed importanza in quegli alberelli precedentemente abbandonati dai nostri vecchi ed insieme hanno elaborato una proposta di legge per arginare quella che proibiva lo scambio dei semi, oggi quella proposta è diventata legge. (vedi sotto)

Con lo "sperato" scopo di illuminare quelli che  provano a fare i  contadini e per scrollare di dosso qualche frustrazione tipica della mia generazione che ci ritroviamo sulle spalle,  il tutto, con la dovuta ironia e allegria.

Il mio modo di fare spettacoli unisce due mondi e due esperienze parallele che sono la vita da contadina, fatta di scelte estreme, di impegno civile e quella del teatro, cominciata già da bimba.
Ho superato le prove più dure: difronte ad un pubblico notoriamente difficile come quello Genovese, come difficili sono stati i monti dell'appennino, tra lupi, volpi pietre e scartoffie.
Son riuscita a divertirmi lo stesso e a far interessare e sorridere i Genovesi.


Il linguaggio dell'arte mi ha permesso di trasformare la mia vita in una preziosa esperienza raccontabile.

 il viaggio di questo spettacolo mi ha fatto trasformare le difficoltà, di non essere una attrice in un modo originale di raccontare le cose che ho vissuto. Diventa  rivelatrice in quanto narro di cose accadute  veramente. Per questo c'è un gran coinvolgimento.

                                       Scheda Semiseri

 Attraverso la storia di una contadina, potremo capire come difendere il nostro futuro, scansando trappole e illusioni. Una contadina  che ha partecipato e vissuto questa esperienza e le ha permesso di ridare valore e importanza al proprio mestiere.

Dai semi, alla montagna, all'impegno civile partecipando alla vita di associazioni rurali,collaborando alla proposta di legge che oggi ci permette lo scambiodelle sementi (poibito attraverso il reg...)   compresa la dura realtà' di questo meraviglioso mestiere,  tra voci dal futuro e il suono della falce.


Lo spettacolo e' narrato in maniera originale, tra canzoni e una comicità naturale che renderà leggeri, i  luoghi di riflessioni in cui ci ritroveremo insieme.

AUTRICE SIMONA UGOLOTTI con i CONTADINI della liguria!

REGIA COLLETTIVA E PARTECIPATA: Ideato da S. Ugolotti con la collaborazione di M. Stimamiglio, M. Valenti e L. A. Praussello per i testi poetici. Voci off. di O.G.Ugolotti, Teresa Tacchella nella parte  di se stessa, della giornalista.

SCHEDA TECNICA:Durata 45 minuti - Autonomia di impianto audio (40w) a batteria - Spazio minimo 3X2    - Tre sedie, delle quali una senza manici - Musiche originale non tutelata (cc)

Nei luoghi agricoli, nei circoli o centri con pochi soldi  vado volentieri a Cappello e rimborso viaggio, il baratto è sempre gradito, anche se viaggiando in treno, alle volte è capitato che la spesa da baratto è arrivata consegnata a casa dagli amici spettatori!

PROMO SEMISERI

  • LUOGHI da SEMISERI 2012/2016:

  • UNIVERSITÀ DI GENOVA SCIENZA DELLA FORMAZIONE AULA6
  • 2 OTTOBRE 2O12 AL PORTO ANTICO A DA GANDHI
  • OTTOBRE 2O12 AL PARCO DELL 'Acquasola
  • 2012 FESTIVAL DELLA POESIA  CON "IL FLUSSO DEL LIBERO SUONO
  • 2 OTTOBRE 2013 AL PORTO ANTICO da GANDHI
  • 22 GIUGNO 2013 A CORTONA - AREZZO PRESSO CSA 376
  • 29 SETTEMBRE 2013       Presso "Slow Food" di Parma
  • 2/10/ 2013 AL PORTO ANTICO (GE) da  GANDHI
  • 29 FEBBRAIO 2014 AL CIRCOLO RANDAL DI SESTRI LEVANTE
  • 13 APRILE 2014 AL      CASTELLO DI MONCRIVELLO (VERCELLI) 
  • 27APRILE ROCCHETTA VALBORBERA    FIERA PRIMAVERA                             
  • 29 APRILE FIRENZE PER E CON :
  • CAROVANA INTERNAZIONALE SOLIDARIETÀ PER I SEMI FIRENZE
  • 22 GIUGNO BOSCADRA' FESTA CONTADINA VALBORBERA (AL)
  • 27 GIUGNO 2014 DEMONTE (CN) CON LA RETE SEMI RURALI
  • 20 LUGLIO    2014 MOLO DI LILIT (TO)  via Cigliano 7
  • 6  e 7 SETTEMBRE 2014 , VARESE LIGURE-BIOLOGICAL
  • 20 SETTEMBRE 2014  Bordighera- Eco-Villaggio di Torri Superiore a Ventimiglia
  •  DAL 2 AL 4 OTTOBRE DA PORTO A PORTO PAROLE CONTADINE (GE)
  • 2/10/2014 AL PORTO ANTICO DAL MONUMENTO DI GANDHI (GE)
  • 24/11/2014 UNIVERSITÀ DI GENOVA SCIENZA DELLA FORMAZIONE AULA6 (GE)
  • 1/3/ 2015 TORINO MOLO DI LILITH via Cigliano 7 (TO)
  • 21/3/2015 SEMI DI RESISTENZA Leoncavallo-con LA TERRA TREMA-MILANO
  • 18 APRILE  2015 Sabato teatro di CERTOSA GENOVA
  • 7 Maggio 2015  MOLO DI LILIT (TO)  via Cigliano
  • 9/09/2015 VEGLIE AIE DI MONTESPERTOLI (FI)  Fattoria  LA GIGLIOLA.
  • 26 SETTEMBRE PRESSO 2015  IL MET DI SESTRI 
  • 11  OTTOBRE 2015 ALLA RAIBA DI S.MARIA IN PASSIONE (centrostorico GE)
  • 12 FEBBRAIO 2016 all'INSURREALE DOLCEACQUA (IM)
  • 13 MAGGIO  PIAZZA DEL CASTELLO  CERVO IMPERIA   NUOVAMENTE CERVO
  • 25 MAGGIO  HulaHoop Club  Via L.F. De Magistris, 91/93 • Roma (al Pigneto)

  • 28/29  Maggio  Napoli  PER LA Bandabaleno CHI ROM E CHI NO (ass. di prom.sociale)
  • 25  GIUGNO SABATO  ROMA  CSOA Ex Snia EAT UP! Cibo Territori Conflitto
  • 2 Ottobre   PORTO ANTICO (GE) CON IL FLUSSO DEL LIBERO SUONO!
  • 15 ottobre  SPAZIO LIBERO UTOPIA MULTEDO GENOVA
  •  6 NOVEMBRE  DOMENICA al CIRCOLO BARABINI DI TRASTA GE
  • 7  MERCOLEDI dicembre alla Libreria Bookowski vico valoria GE
  • 2017
  • 15 gennaio 2017 al MANDILLO 16° edizione RONCO SCRIVIA GE)
  • 12 FEBBRAIO SCAMBIO VITA SCAMBIO SEMI VISONE
  • 21 MAGGIO CESENA  FESTA DELLA SCUOLA LIBERTARIA "LA ZUCCA"
  • 25 MAGGIO PESARO OltreMercato  Genuino Clandestino
  • 1 GIUGNO TERAMO Agriturismo Godere Agricolo Villa Penna, S.Onofrio  CAMPLI
  • 30 LUGLIO  SEMISERI Badalucco IMPERIA

(AGENDA APPUNTAMENTI)

SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
 PROPOSTE LOCANDINE SCARICABILI PER SEMISERI
 PROPOSTE LOCANDINE SCARICABILI PER SEMISERI
 PROPOSTE LOCANDINE SCARICABILI PER SEMISERI
 PROPOSTE LOCANDINE SCARICABILI PER SEMISERI
 PROPOSTE LOCANDINE SCARICABILI PER SEMISERI
 PROPOSTE LOCANDINE SCARICABILI PER SEMISERI

PROPOSTE LOCANDINE SCARICABILI PER SEMISERI

La biodiversità si baratta!

Dieci anni fa diventa legge in Italia la possibilità di scambiare semi

La biodiversità in Italia è legge da oltre un anno ma i paladini della terra e dei suoi prodotti non hanno mai smesso di difenderla, anche con gli strumenti più semplici e immediati come il baratto e la conoscenza diretta.

Solo fino a qualche decennio fa si trattava di pochi estimatori di prodotti di “nicchia” che, rischiando di beccarsi una salatissima ammenda, scambiavano con cavolo lucano, grano toscano con peperoncino nero di Salerno, all’insegna dell’abbondanza e della diversità che la nostra Penisola offre. Oggi stiamo parlando di un movimento “neorurale” che potenzialmente – tra campi, orti, giardini e balconi riadattati, in paese e in città – conta tre milioni di praticanti. Si riuniscono in tutta Italia in almeno 80 appuntamenti all’anno, in cui migliaia di persone si incontrano, come ieri a Ronco Scrivia, nel genovese, per regalare i semi prodotti dalla propria terra.

 

“Libera festa del libero scambio di semi autoprodotti e lieviti di casa, esposizione di frumenti e frutta antica”, recita la locandina dell’evento ligure che si chiama Mandillo dei semi, il “fazzoletto”, in dialetto, all’interno del quale si ripongono le piccole pepite da scambiare. Un mercato di idee, ribellione e speranze: un nuovo, e allo stesso tempo antico, modo di vivere per piccoli contadini indipendenti e appassionati che tornano alla terra spinti da tanti motivi diversi.

 

Tutto questo fino a pochi anni fa era fuorilegge in base a una direttiva europea del 1998 che considerava lo scambio e la commercializzazione delle sementi attività riservate alle ditte sementiere e vietate ai contadini. Ciò che gli agricoltori hanno fatto per millenni è stato di colpo cancellato. Massimo Angelini fu uno dei primi a cominciare una sorta di disobbedienza civile: il primo “scambio delle sementi”. Dopo anni di battaglie, nel 2007 è stata approvata una legge che riconosce ai coltivatori il diritto di scambiarsi le cosiddette “varietà di conservazione”: «Da allora siamo passati da 5 o 6 varietà di frumento conosciute a 110. Tanti panifici, in Puglia e Toscana, Sicilia, li stanno adottando. È solo l’inizio», promette Angelini.

A cura di Elisa Virgillito

Da La Repubblica, 16 gennaio 2017

SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
PROGRAMMA DEL MANDILLO 2017
PROGRAMMA DEL MANDILLO 2017
PROGRAMMA DEL MANDILLO 2017
PROGRAMMA DEL MANDILLO 2017

PROGRAMMA DEL MANDILLO 2017

SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERISEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI
SEMISERI

altra presentazione

SEMISERI

(SPETTACOLO di racconti e canzoni)

I semi sono il primo anello della catena alimentare.

La libertà di seminare è la base di tutte le nostre libertà.

Oggi questa libertà è seriamente minacciata,

reprimendo il lavoro dei contadini e delle contadine.

Attraverso la storia di una contadina, potremo capire

come difendere il nostro futuro, scansando trappole e illusioni.

“Semiseri” è stato sviluppato in due differenti versioni:

1-RACCONTATO TRA STORIE E CANZONI

2- D' IMPROVVISAZIONE VOCALE (una volta all'anno, in ottobre al porto antico di Genova)

1- RACCONTATO dalla Cantadina TRA STORIE E CANZONI

Raccontiamo di come siamo arrivati a questo punto: Quello che sempre stato il dovere dei contadini di preservare e tramandare i semi e gli alberi è diventato un reato! lo spettacolo non ci lascia rassegnati ma speranzosi nel futuro e con dati reali utili per condividere e partecipare al lavoro per la liberazione del seme e della vita contadina. Storie di una contadina che ha partecipato e vissuto questa grande esperienza che le ha permesso di ridare valore e importanza al proprio mestiere: dai semi, all'impegno civile, compresa la dura realtà di questo meraviglioso mestiere! tra voci dal futuro e il suono della falce.

Lo spettacolo è narrato in maniera originale, tra canzoni e una comicità quasi involontaria che renderà facili, i luoghi di riflessioni in cui ci ritroveremo insieme.

REGIA COLLETTIVA E PARTECIPATA: Ideato da S. Ugolotti con la collaborazione di M. Stimamiglio, M. Valenti e L. A. Praussello per i testi poetici. Voci off. di O.G.Ugolotti, Teresa Tacchella nella parte della giornalista

SCHEDA TECNICA:Durata 45 minuti - Autonomia di impianto audio(40w) a batteria - Spazio minimo 3X2 - Tre sedie, delle quali una senza manici - Musiche originale non tutelata (cc)

IN SINTESI PER LOCANDINE ED EVENTI:

Attraverso la storia di una contadina, potremo capire come difendere il nostro futuro, scansando trappole e illusioni. Una contadina che ha partecipato e vissuto questa esperienza e le ha permesso di ridare valore e importanza al proprio mestiere.

Dai semi, alla montagna,all'impegno civile partecipando alla vita di associazioni rurali, compresa la dura realtà' di questo meraviglioso mestiere, tra voci dal futuro e il suono della falce. Lo spettacolo e' narrato in maniera originale, tra canzoni e una comicità quasi involontaria che renderà leggeri, i luoghi di riflessioni in cui ci ritroveremo insieme.

REGIA COLLETTIVA E PARTECIPATA: Ideato da S. Ugolotti con la collaborazione di M. Stimamiglio, M. Valenti e L. A. Praussello per i testi poetici. Voci off. di O.G.Ugolotti, Teresa Tacchella nella parte della giornalista

SCHEDA TECNICA:Durata 45 minuti - Autonomia di impianto audio(40w) a batteria - Spazio minimo 3X2 - Tre sedie, delle quali una senza manici - Musiche originale non tutelata (cc)

2- D' IMPROVVISAZIONE VOCALE

UNA PERFOMANCE D' IMPROVVISAZIONE VOCALE DEDICATA ALLA LIBERTÀ DEI SEMI, PROIETTANDOSI NEL FUTURO CELEBRANDO LA GIORNATA DELLA MEMORIA DEL SEME, RICORDANDO IL VALORE DEI MOVIMENTI DI RESISTENZA CHE SALVARONO IL PIANETA.

Inizia con una introduzione sulla storia dell'agricoltura con dati e fatti semplici da comprendere, comprendere perché e come oggi siamo arrivati a questo punto: Tutto ha inizio con la fine della guerra dove il nitrato avanzato, fino ad allora usato per le bombe si pensò bene di utilizzarlo come fertilizzante...una agricoltura di guerra: una guerra al pianeta! si sviluppa tra voci e sintetizzatori, e luci. Ideato da Simona Ugolotti e Luca Albrect Praussello con la colonna sonora del Flusso del Libero Suono.

Commenta il post

Bookowski 12/09/2016 06:12

Grazie molte al calore genuino di Simona Ugolotti che, ieri sera, ci ha trascinato nel suo pianeta verde. Un posto proprio bello dove per amico hai un asino e dove abitano mucche da poco latte, ma buono, davvero molto buono.

Carla Cheney 02/14/2016 20:56

Sei stata eccelsa, il pubblico coinvolto e affascinato perfino i bambini sono rimasti ad ascoltarti in silenzio, sei grande simona.

Claudia 09/29/2015 19:27

Semiseri è uno dei miei spettacoli preferiti. Non di Simona, proprio in generale: si ride si pensa si ascolta si riflette. Semini di allegria fioriscono in contenuti duri, a volte drammatici, senza perdere la leggerezza della fiducia, della possibilità di farcela ancora.
C'è molto bisogno di spettacoli così, c'è molto bisogno di Simona. E di Pegaso, naturalmente, che da quando gliel'ho sentito cantare, non mi va via più dai pensieri :)

Marta 09/27/2015 10:11

Energia allo stato puro, spontaneità, freschezza, contenuti dritti dritti, senza filtri. Semiseri è uno spettacolo da vedere rivedere e diffondere. Simona denuncia le aberrazioni dell'agricoltura moderna, dagli OGM al biologico modaiolo fatto col lavoro nero, con lo sguardo esperto e scanzonato di chi l'esperienza da contadina l'ha fatta davvero. Non si abbandona alle digressioni smielate e bucoliche, ma difende la sostanza dei valori della tradizione contadina senza educorarne i risvolti difficili. E tra una risata e una canzone (e la voce di Simona è davvero una di quelle cose da non perdere, curata, intensa, da brivido!) fornisce informazioni e dati interessanti e utili a responsabilizzarsi e partecipare attivamente al lavoro per la liberazione del seme e per la difesa dei valori della vita contadina. Insomma uno di quegli spettacoli che non lasciano ammosciati sulla sedia ma fanno venir voglia di agire!

Archivi blog

Post recenti