Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

cantadina.overblog.com

cantadina.overblog.com

VOCE NELLA NATURA, che racconta, canta e incanta, che denuncia, che osa, sperimenta e ride. Una contadina e la sua vita estrema tra lupi, volpi, galline, ghiaccio e monti. Da Genova e dintorni


CONCERTO RURALE

Pubblicato da LA CANTADINA simonaugolotti@gmail.com 3475438201 su 22 Marzo 2015, 22:53pm

Tags: #canzoni, #storie di montagna

Benvenuta e benvenuto!  tra canzoni e musica libera, libera di essere cantata, ascoltata e suonata, canzoni originali, ritrovate, rurali, di protesta, in dialetto, e quelle da  bambini...che ben ricordo e canto ancora!

CONCERTO RURALE 

Canzoni originali scritte  dalla CANTADINA per raccontar la vita di campagna, canti tratti  da un repertorio tradizionale riveduto e ironicamente aggiornato! tra pecore lupi api e asinelli, magiche erbe e storie bellissime,  nelle orecchie rimarrà un canto:

SALVA IL CONTADINO SE VUOI BENE AL TUO BAMBINO!

Accompagnate con chitarra, se la situazione lo consente utilizzando effetti vocali. La Loop station è utilizzata sovra incidendo cori di voci che creano atmosfere e immagini, alle volte tra le voci si sentono cani e campanacci, fiumi e vento...magia e acrobazie di voci!

Oltre le mie canzoni tra gli autori cantati: O.G.Ugolotti/ RobertoMarzano /MarcoCambri/ Fabio Casanova / Fausto Amodei /Vito e le Orchestrine \Bob Quadrelli

Sarà possibile acquistare o barattare CD autoprodotto del CONCERTO RURALE

SCHEDA TECNICA

locandine concerto rurale scaricabile come immagine si trova in basso  (tasto destro salva immagine con nome) - La durata è adattabile intorno ai 60 minuti - impianto voce per una voce, chitarra e mic entrano in loop station ed escono con UNA USCITA JAK -asta microfono pieghevole-porta chitarra- eventualmente autonomi di impianto.(40w) adatto anche da strada

DICONO DEL CONCERTO: (vedi anche in fondo alla pagina)

Marco 07//2015 17:49

Un concerto che Simona definisce "per bambini", ma in realtà ricco di profondi spunti di riflessione per molti adulti che abbiano voglia di ascoltare le sue storie di vita vissuta, proposti, come solo lei sa fare, con la grinta e la passione che la contraddistinguono.

Tiziana  3 /07/ 2015

Grazie per la tua divertentissima (ma non frivola) performance.

Vanessa 09/23/2015 15:42

Ciao a tutti :) ho avuto l'occasione di assistere al concerto rurale della Cantadina a Montoggio (Ge) e mi ha incantato!! L'uso che Simona fa della Loop station crea delle atmosfere molto affascinanti, che rievocano l'eco delle montagne, o i pensieri di chi lavora in campagna, spesso da solo, e che si fondono con i suoni della natura. Ho provato nostalgia per l'epoca in cui esistevano i cantastorie, e la storia di Pegaso l'asinello mi ha commosso. Simona riesce a comunicare a tutti i valori e la bellezza del mondo agricolo senza rappresentare un idillio bucolico, ricordandoci anche le minacce e i problemi che dobbiamo affrontare per conservarlo.

Carlotta  09/23/2015 22:55

..che dire...incantevole voce, magiche parole e una splendida persona, GRAZIE per i viaggi e le immagini che le tue canzoni creano, adatte a grandi e piccini!!! Trasmettono energia positiva e voglia di cambiamento!! Un abbraccio forte e colorato Hasta siempre!!!

Raffaella  09/27/2015 22:19

Grande Cantadina! divertente ma mai scontata, grazie!

Valentina Greta   11/18/2015 20:40

Il concerto rurale è uno spettacolo estremamente coinvolgente, originale, stimolante, informativo ed innovativo! Simona ci accompagna nel suo mondo , tra i suoi ricordi, rievocando suoni, colori ed odori del mondo contadino. Grazie alla sua creatività e all'utilizzo della tecnica immerge il pubblico in un turbinio di emozioni sui cinque sensi e ammalia anche la persona più timida, trascinando tutti alla partecipazione divertente dello spettacolo stesso! Auguro a tutti di avere la fortuna di conoscerla e di godere della sua compagnia, perché ciò che porta sul palco lo trasmette in ogni momento, contagiando con la sua allegria e la sua spettacolarità (intesa in senso ampio!). Viva viva la Cantadina!!!

Claudia   09/29/2015 19:24

Quando Simona canta, la natura fiorisce. La sua voce calda e modulata è in grado di trasmettere emozioni al pari della sua energia recitativa, ribelle e scanzonata, dietro la quale si cela un bel lavoro di ricerca sui contenuti e sulle tematiche affrontate. Il Concerto Rurale ti riporta nei paesi e nelle atmosfere del passato, senza perdere il filo del presente che ha bisogno di cantattori come Simona per tirarsi fuori dai suoi garbugli poco sostenibili. Brava Simona, ad avercene di cantadine come te...

 

   PROSSIME DATE CONCERTO RURALE 2017 VEDI  AGENDA E APPUNTAMENTI

 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

  • DOVE SONO ANDATA CON IL CONCERTO RURALE

  • 2017
  • 18 FEBBRAIO ROMA HOLAHOOP
  • 23 FEBBRAIO ROMA VITERBO SPAZIO CORSARO
  • 25 FEBBRAIO NAPOLI SCAMPIA CHI ROM E CHI NO (ass. di prom.sociale)
  • 24MAGGIO CESENA Via Genova ai Magazzino Parallelo
  • 26 MAGGIO TERAMO La Tana Liberi Tutti Via Nazario Sauro 52
  • 6 GIUGNO MOLA DI BARI CONCERTO RURALE E LA CAREGA DEL RE Alma di Terra
  • 22 LUGLIO LAGO DELLE LAME (val d'aveto GE) CON MARCO CAMBRI
  • 30 luglio BADALUCCO (IM)ART-FESTIVAL
  • 2 SETTEMBRE 2017 PIEVE DI MOLLI SIENA  FESTIVAL DELLE AUTOPRODUZIONI
  • 2016
  • 16 gennaio PORTO ANTICO genova (porta siberia)
  • 21 APRILE SISSOLA VIGNOLE BORBERA AL
  • 30 APRILE  CONCERTO RURALE NEGLI ORTI FILOSOFI  SOPRA CHIAVARI
  • 22 MAGGIO SCUOLA DI ECONOMIA POPOLARE AREZZO
  • 28 MAGGIO VITERBO SPAZIO CORSARO
  • 29 MAGGIO NAPOLI SCAMPIA ...CHI ROM CHI NO
  • 26 GIUGNO ROMA festa alla Baccell!
  • 17 LUGLIO AZIENDA AGRICOLA IL CASTELLO GENOVA SERRA
  • 30 LUGLIO alla Tabacca GE CREVARI alla festa del corso di PERMACULTURA
  • 20 AGOSTO ECOVILLAGGIO TORRI SUPERIORE IMPERIA
  • 17 SETTEMBRE  UTOPIA DI PEGLI Multedo Genova
  • 22 OTTOBRE circolo combattenti Montegrappa GE
  • 2015

  • APRILE PEGLI IN FAGAGGIA (GE) fersta PACE AMORE ED EMPATIA!
  • 5 MAGGIO CASCINA DEL SOLE (SP)
  • 30 MAGGIO CERVO (IM) FESTIVAL NUOVAMENTE
  • 30 LUGLIO MOLO DI LILITH TORINO
  • 2 DOMENICA AGOSTO  CASCINA MARTESANA  (MI)
  • 28 AGOSTO TORRI SUPERIORE (IMPERIA)  ECOVILLAGGIO
  • 12  SETTEMBRE CORTONA AREZZO
  • 13 SETTEMBRE CHIOSTRO S. APPOLONIA (FI)
  • 7  VENERDI  DICEMBRE Al PAB DEI 4 CANTI con Ri-Percussioni Sociali
  • 18 DICEMBRE GIARDINI LUZZATI GE
  • 19 DICEMBRE CASALE MONFERATO. (AL)  FESTA MERCATO STORICO ARTIGIANI E CONTADINI

CURRICULUM ARTISTICO

ALTRI SPETTACOLI DI MUSICA E CANZONI

AGENDA APPUNTAMENTI

MERCATINO AUTOPRODUZIONI

CURRICULUM ARTISTICO

TORNA ALLA HOME

  • 18 Venerdi DICEMBRE GIARDINI LUZZATI
  • 19 DICEMBRE CASALE MONFERRATO MERCATO STORICO ARTIGIANI E CONTADINI

 

CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE

LOCANDINE CON SPAZIO PER INSERIRE I DETTAGLI

Senza aprire l'immagine, cliccare sopra con tasto destro, salva immagine con nome.

27  X 10 cm dimensioni per copertina FB

27 X 10 cm dimensioni per copertina FB

LOCANDINA CONCERTO RURALE
LOCANDINA CONCERTO RURALE
LOCANDINA CONCERTO RURALE
LOCANDINA CONCERTO RURALE

LOCANDINA CONCERTO RURALE

 - Concerto rurale-  Giorgione (alias Giorgio Barbarelli da Castelfranco)1477 - 1510 olio su tela

- Concerto rurale- Giorgione (alias Giorgio Barbarelli da Castelfranco)1477 - 1510 olio su tela

CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE
CONCERTO  RURALE

Commenta il post

sara 09/16/2016 10:35

Sei esilarante, travolgente, ogni canzone è una sorpresa, il tuo "finto impacciarti" ci mette nella posizione di vedere come te la caverai...e come sempre ci sorprendi aprendo le orecchie a nuove sonorità, ci porti veramente in campagna, e poi, a quante cose non avevo mai pensato! grazie Cantadina

francesco 03/06/2016 10:17

La rosa di Murano (2010)

In bellezza corro giù, questa lascio con piè veloce.
Navalestro, in gondoletta! Fate presto: ho fretta.
A luna di Venezia, Ah! stasera, nulla si vieta:
scocco il volo da Lucrezia, Colombina che mi allieta.
Non ancora sa la cosa che damasca quel giardino,
la regina più graziosa che abbia visto da vicino.
Ogni volta che la penso, che alato sentimento:
che bocciolo sia l'intento, suscitandomelo intenso!
Dacché ne vidi il bel viso ad un convito di buon doge,
non son pago di un sorriso, ma, altrove, la Gran Croce...
Per la sola i mie’ sospiri! Non v'è perla che più miri,
che ti intenerisca core, che t'ispiri tanto amore.
Come scorgi gli occhi bisi di ventaglio veneziano
scopri dolci paradisi cui si sposa baciamano.
Ondeché in canaletto si sviolini serenata
piccione viaggiatore già precede l'ambascia del mio
parigrado al maggior musico di corte: cose belle!
Ve' che gioiel vedrà allora, d'un fulgor che innamora
negli accenti di un Adagio sì sublime come bacio!
Lo voglia il ciel che mi dica di sì, nel vivo stupore
a drappi d'Oriente: codesto anel non aspetta che un sì.
Alla vicina lumiera, lo riavvolgo per benino
nel casto fazzolettino che le cadde quella sera.
Mentre indiavolato rema, a un solo pensier me trema:
che in seno al caro mio ben vi alberghi ben altro bene:
non corrisposto, gran mestizia fascerebbe lo spirto
mio, come nebbia il sole. Ma la so tuttora nubile:
perciò m'è dato di sperar, e ciò mi distempra gelo.
La laguna negli argenti specchia luci quasi al largo;
al rintocco sottovento, ecco i marmi di San Marco:
lì s'innalza vecchio faro che barbaglia fascio chiaro
verso quel mar, tutto seta, ove incedono le stelle.
Non conosco poggi o monti tanto cari per figura
come quelli d'Italia; Ah, quante notti sognai l'oro
che ne infiora la Natura dalle cime tra' vapori
a ben fertile pianoro! Nella gloria di Signori,
ogni palazzo che sorge su quest'acque di smeraldo
par tessuto in un arazzo azzurro; alla via per Rialto,
allorché 'na gran chiesa ammantasi di splendor, soave,
si ode il bel canto di coro che, lodando nostro Signor,
sembra angelicare l'ora, serenissimo sussurro.
Cosa certo, da spavento, le bombarde mo' risento...
A Lepanto, che tamburi! Si rugghiò a pugni duri;
al vogar a perdifiato contro più legni cozzato:
e ad ogni cozzo bombivano galee, mentre bandiere
verdi ci vomitavan addosso il lor amaro fiele.
Se ne uccisi? Se bocconi o al tappeto io ne misi?
Ottomani col coltello ricevettero gli onori:
al quadrato degli orrori fu serrato chiavistello.
Alle ondate barbaresche rosseggiavano le schiume,
disorientate soldatesche vi persero anco il lume!
Barbarigo per ria sorte vi fu colpito a morte.
Ma la vittoria arrise ai forti. Non scordo tanti morti.
Deh, rifuggiamo dolor cocenti: che tale fior di bello
rossore non mi caschi e, tra lamenti, sogno si spezzi!
Ma mi par d'intravveder la Contarini mia tra la gente,
angelo biondo dall'acconcio crine, negli usati vezzi
di raccoglierlo in alto a guisa di tanti bei cornetti.
Fermo gondolier solerte. La osservo attentamente
rincasar. Ei fa l'affiancata. M'aggiusto gran cappello.
Sceso, ne contemplo il balcone. Avvolto nel mantello,
giro i tacchi e, nel tintinnìo di speroni, sospirando me
torna a bordo. Serata eletta, questa – mi dico -:
“Vita o morte” mio motto, tra poco scateneremo
un'offensiva a muraglie d'orgoglio: questo, l'inganno
dolce di Eros? Poiché l'Amore Vero è gran mistero
di un bello sanza fine, sì altero, croce, delizia al cor,
quasi desisto, ma, com'è vero che è me dei Moro,
così agiremo. Deciso, desisterò manco irriso.
“Eco la note ke, al ciàr di luna, corte di stele
aduna, ma come li oci di Voi ciò, no le xe bele!
Vaga Lucretia, perla di Venetia, di Adriatico
cuna...” - Ma che melodia quest'una? Ed ecco fendere
l'acque un saluto amico: 'na chitarra, un flatuccio
e do ribeche fa l'inchino, ma il piacer è tutto mio,
e mi auguro che un bel sorrisetto via via si rifletta
sul quieto specchio di tale concertante gondoletta:
“Ecco la notte, il chiar di luna e... magica laguna!
Vaga Lucrezia, perla di Venezia, ecco la notte
che chiare stelle aduna ad una ad una, ma come i cigli
bisi di Voi non sono tanto belle! Se dirlo col cuor
significa amor, ecco 'na cosa che a gioia si sposa!
V'è rosa e rosa d'amor, se cambia color vi cangia
odore; siffatta l'ho tinta nel cuor, e di rubino
color ’sto fiore. Vaga Lucrezia, perla di Venezia,
ecco ciò in segno d'amor; invero, prodigio del cuor
di natura non vile, ma quanto Voi giammai gentile!”.
Tenorile voce morente nell'aere, mi appare:
e coglie l'attimo al volo e coglie fior sanza duolo.
Nel sapermi ancora vivo, piange e nel contempo ride.
Sì: piacevolmente sorpresa, Lucrezia piange e ride!

[Una tantum note d'autore ai propri esadecasillabi: 1. Navalestro: rematore (D'Annunzio); 2. Gran Croce: vela quadra crociata, nave da guerra; 3. Bisi: occhi verdini, in dial. veneto; 4. Do ribeche: due viole; 5. Vaga L.: da leggersi Bella L. ; 6. L. piange, ché a Venezia ricevere, allora, una rosa significava che l’amato era morto in battaglia; 7. Al cantore propongo una vocalizzata scala misolidia: i=fa, é=mi, è=re, a=do, ò=si, ό=la, u=sol].



A=la, B=si, C=do, ecc. (2011) A Yoshino Emilia Carlotta

Nell’esistenza è doveroso il punto interrogativo,
poiché insostenibile la leggerezza della conoscenza.
D…Eb...E....F.....F#...G....G#....A...Bb...B.....C....C#..D
C#...D...D#..E.....E#...F#..Fx....G#...A..A#....B....B#..C#
[C]..Db..D..[Eb]..E.....F....F#...[G]...Ab.A...[Bb]...B...C
B.....C...C#...D....D#...E...E#....F#....G...G#...A....A#...B
A#...B...B#...C#..Cx..D#..Dx ..E#....F#..Fx...G#..Gx...A#
[A]..Bb..B...[C]...C#...D...D#...[E]....F...F#..[G]...G#...A
G#...A...A#...B....B#..C#..C x..D#....E...E#....F#...Fx...G#
G....Ab...A....Bb...B....C....C#...D.....Eb..E......F.....F#...G
[F#].G...G#..[A]..A#...B....B#..[C#]..D...D#..[E]...E#...F#
E#...F#..Fx...G#..Gx..A#..Ax....B#...C#.Cx...D#...Dx..E#
E.....F....F#...G.....G#..A....A#....B.....C...C#...D....D#...E
D# ..E...E#...F#...Fx..G#...Gx ..A#....B...B#...C#...Cx..D#
[D]..Eb..E....[F]...F#..G.....G#...[A]...Bb..B....[C]...C#..D
Nel morso corrosivo della notte
le scale diatoniche sono iride e incendio,
un pianoforte di invocazioni, un fortepiano di vertigine.

francesco 03/06/2016 10:15

Scarpette a ritmo di polacca (2010) A Yukino Eleonora

Due belle polacchine
stringate per benino
si misero in cammino,
come tutte le mattine.

Come tutte le mattine,
incontrarono dei sassi
piatti, umili o smargiassi,
ove raspavano galline.

Sotto l'ali di galline
c'era un grande pigolìo
e verdicava un bel rio
agli occhioni di treccine.

Negli occhioni di treccine
c’erano pagliuzze d'oro,
alla dolce scuola loro
Ah, ci andavan polacchine!

Ci andarono polacchine,
due stringate per benino.
E ballarono un pochino
come tutte le mattine.

francesco 03/06/2016 10:14

Aria ardente (2010)

Sussurrando nelle pieghe musicali di vestito scarlatto...
1) proposta di due violini (fate i 4 Canoni -Andante, mezzoforte):

..............................................................................(do)
.......................................................................lab
.................................................................fa#
......................................(do#)-lab-fa-(re)-si-solb-(mib)
................................la..................sib
..........................fa.................solb
(do)-la-fa#-(re)-sib-sol-(mi)
.............si
.......sol
(mib)

2) risposta di viola e v.cello (fate i 4 Canoni -forte):

..............................................................................(do#)
..........................................................................la
....................................................................fa
..........................................(do)-la-fa#-(re)-sib-sol-(mi)
.................................la#..................si
...........................fa#.................sol
(do)-la#-fa#-(re)-si-sol#-(mib)
...............si
........sol#
(mi)

3) paradigma (do#. re. mib): conclusione (unisono):

............................(re=re)........................(re)
........................(do#)...(do#)
........................do............do
.....................(si)...............(si)
..................sib.....................sib
................(la)........................(la)..............(la)
...............lab............................sol#
...........(sol)..............................(sol)
...........fa#...................................fa#
........(fa).......................................(fa).......(fa)
.......mi............................................mi
...(mib)............................................(mib)
(re)....................................................(re)=(re)

Aria ardente, tu il colore della notte sulla mia scala.

francesco 03/06/2016 10:13

Luna punk (2003)

Luna punk sulla cresta dei monti,
leggo messaggino nel drindrino
telefonino e trasecolo: è svanito
il mio sogno d’allegria. Non ho saputo
trattenerlo, ma il cuore dell’inverno
sa, lo sa come l’avevo riscaldato.
Ho una febbre rock che mi scrolla
ogni nervo, ma il cuore dell’inverno
sa, lo sa come l’avevo riscaldato.

Valentina Greta 11/18/2015 20:40

Il concerto rurale è uno spettacolo estremamente coinvolgente, originale, stimolante, informativo ed innovativo! Simona ci accompagna nel suo mondo , tra i suoi ricordi, rievocando suoni, colori ed odori del mondo contadino. Grazie alla sua creatività e all'utilizzo della tecnica immerge il pubblico in un turbinio di emozioni sui cinque sensi e ammalia anche la persona più timida, trascinando tutti alla partecipazione divertente dello spettacolo stesso! Auguro a tutti di avere la fortuna di conoscerla e di godere della sua compagnia, perché ciò che porta sul palco lo trasmette in ogni momento, contagiando con la sua allegria e la sua spettacolarità (intesa in senso ampio!).
Viva viva la Cantadina!!!

Claudia 09/29/2015 19:24

Quando Simona canta, la natura fiorisce. La sua voce calda e modulata è in grado di trasmettere emozioni al pari della sua energia recitativa, ribelle e scanzonata, dietro la quale si cela un bel lavoro di ricerca sui contenuti e sulle tematiche affrontate. Il Concerto Rurale ti riporta nei paesi e nelle atmosfere del passato, senza perdere il filo del presente che ha bisogno di cantattori come Simona per tirarsi fuori dai suoi garbugli poco sostenibili. Brava Simona, ad avercene di cantadine come te...

raffaella 09/27/2015 22:19

Grande Cantadina! divertente ma mai scontata, grazie!

Marta 09/26/2015 14:02

Energia allo stato puro, spontaneità, freschezza, contenuti dritti dritti, senza filtri. Semiseri è uno spettacolo da vedere rivedere e diffondere. Simona denuncia le aberrazioni dell'agricoltura moderna, dagli OGM al biologico modaiolo fatto col lavoro nero, con lo sguardo esperto e scanzonato di chi l'esperienza da contadina l'ha fatta davvero. Non si abbandona alle digressioni smielate e bucoliche, ma difende la sostanza dei valori della tradizione contadina senza educorarne i risvolti difficili. E tra una risata e una canzone (e la voce di Simona è davvero una di quelle cose da non perdere, curata, intensa, da brivido!) fornisce informazioni e dati interessanti e utili a responsabilizzarsi e partecipare attivamente al lavoro per la liberazione del seme e per la difesa dei valori della vita contadina. Insomma uno di quegli spettacoli che non lasciano ammosciati sulla sedia ma fanno venir voglia di agire!

Carlotta 09/23/2015 22:55

..che dire...incantevole voce, magiche parole e una splendida persona, GRAZIE per i viaggi e le immagini che le tue canzoni creano, adatte a grandi e piccini!!! Trasmettono energia positiva e voglia di cambiamento!! Un abbraccio forte e colorato Hasta siempre!!!

Archivi blog

Post recenti